Articolo 5. Ignoranza della legge penale. Nessuno può invocare a propria scusa l’ignoranza della legge penale.

La Corte costituzionale, sentenza 24 marzo 1988, n. 364, ha dichiarato l’illegittimità di questo articolo nella parte in cui non esclude dall’inescusabilità dell’ignoranza della legge penale l’ignoranza inevitabile.

Condividi questa pagina Condividila ai tuoi amici e colleghi


Articolo 1. Reati e pene: disposizione espressa di ...

Continua a leggere

Articolo 2. Successione di leggi penali. Nessuno p ...

Continua a leggere

Articolo 3. Obbligatorietà della legge penale. La ...

Continua a leggere

Articolo 4. Cittadino italiano. Territorio dello S ...

Continua a leggere

Articolo 6. Reati commessi nel territorio dello St ...

Continua a leggere

Articolo 7. Reati commessi all’estero. È pun ...

Continua a leggere


< Torna indietro