Articolo 5. 1. La corte di assise competente:

a) per i delitti per i quali la legge stabilisce la pena dell’ergastolo o della reclusione non inferiore nel massimo a ventiquattro anni, esclusi il delitto di tentato omicidio comunque aggravato e i delitti previsti dall’articolo 630 comma 1 del codice penale e dalla legge 22 dicembre 1975, n. 685;

b) per i delitti consumati previsti dagli articoli 579, 580, 584, 600, 601 e 602 del codice penale;

c) per ogni delitto doloso se dal fatto derivata la morte di una o pi persone, escluse le ipotesi previste dagli articoli 586, 588 e 593 del codice penale;

d) per i delitti previsti dalle leggi di attuazione della XII disposizione finale della Costituzione, dalla legge 9 ottobre 1967, n. 962 e nel titolo I del libro II del codice penale, sempre che per tali delitti sia stabilita la pena della reclusione non inferiore nel massimo a dieci anni.

Condividi questa pagina Condividila ai tuoi amici e colleghi


Articolo 2. 1. Il giudice penale risolve ogni ques ...

Continua a leggere

Articolo 1. 1. La giurisdizione penale esercitat ...

Continua a leggere

Articolo 3. 1. Quando la decisione dipende dalla r ...

Continua a leggere

Articolo 4. 1. Per determinare la competenza si ha ...

Continua a leggere

Articolo 6. 1. Il tribunale competente per i rea ...

Continua a leggere

Articolo 7. 1. Il pretore competente per i reati ...

Continua a leggere


< Torna indietro