Articolo 16. Per la consegna e il rilascio di cose e per l’espropriazione forzata di cose mobili e di crediti è competente il pretore. Per l’espropriazione forzata di cose immobili è competente il tribunale. Se cose mobili sono soggette a ...

Continua a leggere

Articolo 17. Il valore delle cause di opposizione all’esecuzione forzata si determina dal credito per cui si procede; quello delle cause relative alle opposizioni proposte da terzi a norma dell’articolo 619, dal valore dei beni controvers ...

Continua a leggere

Articolo 18. Salvo che la legge disponga altrimenti, è competente il giudice del luogo in cui il convenuto ha la residenza o il domicilio, e, se questi sono sconosciuti, quello del luogo in cui il convenuto ha la dimora. Se il convenuto non ha reside ...

Continua a leggere

Articolo 19. Salvo che la legge disponga altrimenti, qualora sia convenuta una persona giuridica, è competente il giudice del luogo dove essa ha sede. È competente altresì il giudice del luogo dove la persona giuridica ha uno stabilimento e un rappre ...

Continua a leggere

Articolo 20. Per le cause relative a diritti di obbligazione è anche competente il giudice del luogo in cui è sorta o deve eseguirsi l’obbligazione dedotta in giudizio.

Continua a leggere

Articolo 21. Per le cause relative a diritti reali su beni immobili e per quelle di cui ai numeri 2 e 3 dell’Articolo 8 è competente il giudice del luogo dove è posto l’immobile. Qualora l’immobile sia compreso in più circoscrizioni ...

Continua a leggere

Articolo 22. È competente il giudice del luogo dell’aperta successione per le cause: 1 relative a petizione o divisione di eredità e per qualunque altra tra coeredi fino alla divisione; 2 relative alla rescissione della divisione e alla garanzi ...

Continua a leggere

Articolo 23. Per le cause tra soci è competente il giudice del luogo dove ha sede la società; per le cause tra condomini, il giudice del luogo dove si trovano i beni comuni o la maggior parte di essi. Tale norma si applica anche dopo lo scioglimento ...

Continua a leggere

Articolo 24. Per le cause relative alla gestione di una tutela o di un’amministrazione patrimoniale conferita per legge o per provvedimento dell’autorità è competente il giudice del luogo d’esercizio della tutela o dell’ammini ...

Continua a leggere

Articolo 25. Per le cause nelle quali è parte un’amministrazione dello Stato è competente, a norma delle leggi speciali sulla rappresentanza e difesa dello Stato in giudizio e nei casi ivi previsti, il giudice del luogo dove ha sede l’uff ...

Continua a leggere

Articolo 26. Per l’esecuzione forzata su cose mobili o immobili è competente il giudice del luogo in cui le cose si trovano. Se le cose immobili soggette all’esecuzione non sono interamente comprese nella circoscrizione di un solo tribuna ...

Continua a leggere

Articolo 27. Per le cause di opposizione all’esecuzione forzata di cui agli artt. 615 e 619 è competente il giudice del luogo dell’esecuzione, salva la disposizione dell’Articolo 480 terzo comma. Per le cause di opposizione a singol ...

Continua a leggere

Articolo 28. La competenza per territorio può essere derogata per accordo delle parti, salvo che per le cause previste nei numeri 1, 2, 3 e 5 dell’articolo 70, per i casi di esecuzione forzata, di opposizione alla stessa, di procedimenti cautel ...

Continua a leggere

Articolo 29. L’accordo delle parti per la deroga della competenza territoriale deve riferirsi ad uno o più affari determinati e risultare da atto scritto. L’accordo non attribuisce al giudice designato competenza esclusiva quando ciò non ...

Continua a leggere

Articolo 30. Chi ha eletto domicilio a norma dell’Articolo 47 del codice civile può essere convenuto davanti al giudice del domicilio stesso.

Continua a leggere