Articolo 16. Leggi penali speciali. Le disposizioni di questo codice si applicano anche alle materie regolate da altre leggi penali, in quanto non sia da queste stabilito altrimenti

Continua a leggere

Articolo 17. Pene principali: specie. Le pene principali stabilite per i delitti sono: 1) la morte (1) ; 2) l’ergastolo; 3) la reclusione; 4) la multa. Le pene principali stabilite per le contravvenzioni sono: 1) l’arresto; 2) l’amm ...

Continua a leggere

Articolo 18. Denominazione e classificazione delle pene principali. Sotto la denominazione di “pene detentive” o “restrittive della libertà personale” la legge comprende: l’ergastolo, la reclusione e l’arresto. Sot ...

Continua a leggere

Articolo 19. Pene accessorie: specie. Le pene accessorie per i delitti sono: 1) l’interdizione dai pubblici uffici; 2) l’interdizione da una professione o da un’arte; 3) l’interdizione legale; 4) l’interdizione dagli uff ...

Continua a leggere

Articolo 20. Pene principali e accessorie. Le pene principali sono inflitte dal giudice con sentenza di condanna; quelle accessorie conseguono di diritto alla condanna, come effetti penali di essa.

Continua a leggere

Articolo 21. Pena di morte (1). (1) La pena di morte è stata soppressa e sostituita con l’ergastolo.

Continua a leggere

Articolo 22. Ergastolo. La pena dell’ergastolo è perpetua, ed è scontata in uno degli stabilimenti a ciò destinati, con l’obbligo del lavoro e con l’isolamento notturno. Il condannato all’ergastolo può essere ammesso al lavoro ...

Continua a leggere

Articolo 23. Reclusione. La pena della reclusione si estende da quindici giorni a ventiquattro anni, ed è scontata in uno degli stabilimenti a ciò destinati, con l’obbligo del lavoro e con l’isolamento notturno. Il condannato alla reclusi ...

Continua a leggere

Articolo 24. Multa. La pena della multa consiste nel pagamento allo Stato di una somma non inferiore a lire diecimila, nè superiore a dieci milioni. Per i delitti determinati da motivi di lucro, se la legge stabilisce soltanto la pena della reclusion ...

Continua a leggere

Articolo 25. Arresto. La pena dell’arresto si estende da cinque giorni a tre anni, ed è scontata in uno degli stabilimenti a ciò destinati o in sezioni speciali degli stabilimenti di reclusione, con l’obbligo del lavoro e con l’isol ...

Continua a leggere

Articolo 26. Ammenda. La pena dell’ammenda consiste nel pagamento allo Stato di una somma non inferiore a lire quattromila nè superiore a lire due milioni. Articolo così sostituito dalla L. 24 novembre 1981, n. 689.

Continua a leggere

Articolo 27. Pene pecuniarie fisse e proporzionali. La legge determina i casi nei quali le pene pecuniarie sono fisse e quelle in cui sono proporzionali. Le pene pecuniarie proporzionali non hanno limite massimo.

Continua a leggere

Articolo 28. Interdizione dai pubblici uffici. L’interdizione dai pubblici uffici è perpetua o temporanea. L’interdizione perpetua dai pubblici uffici, salvo che dalla legge sia altrimenti disposto, priva il condannato: 1) del diritto di ...

Continua a leggere

Articolo 29. Casi nei quali alla condanna consegue l’interdizione dai pubblici uffici. La condanna all’ergastolo e la condanna alla reclusione per un tempo non inferiore a cinque anni importano l’interdizione perpetua del condannato ...

Continua a leggere

Articolo 30. Interdizione da una professione o da un’arte. L’interdizione da una professione o da un’arte priva il condannato della capacità di esercitare, durante l’interdizione, una professione, arte, industria, o un commerc ...

Continua a leggere