1. L’impresa di riassicurazione deve tenere un registro da cui risultano le attività a copertura delle riserve tecniche dei rami vita e dei rami danni. In qualsiasi momento l’importo degli attivi iscritti deve essere, tenendo conto delle ...

Continua a leggere

1. L’ISVAP può non tenere conto, ai fini della copertura delle riserve tecniche e della costituzione del margine di solvibilità per l’esercizio dell’attività di riassicurazione, della retrocessione dei rischi a riassicuratori aventi ...

Continua a leggere

1. L’impresa di riassicurazione dispone costantemente di un margine di solvibilità sufficiente per la complessiva attività esercitata nel territorio della Repubblica ed all’estero. 2. L’ISVAP disciplina, con regolamento, le regole t ...

Continua a leggere

1. I prestiti subordinati, i titoli a durata indeterminata ed altri strumenti finanziari possono essere inclusi nel margine di solvibilità disponibile, alle condizioni previste dall’articolo 45. 2. L’ISVAP individua, con regolamento, le c ...

Continua a leggere

1. L’ISVAP disciplina, con regolamento, le regole tecniche per il calcolo del margine di solvibilità richiesto, prevedendo che le imprese che esercitano la riassicurazione nei rami vita determinano il margine di solvibilità richiesto secondo i ...

Continua a leggere

1. L’impresa di riassicurazione che esercita la riassicurazione nei rami vita e danni costituisce un margine di solvibilità disponibile per la somma dei margini di solvibilità richiesti in relazione ad entrambe le attività riassicurative. 2. Ne ...

Continua a leggere

1. Un terzo del margine di solvibilità richiesto rappresenta la quota di garanzia. 2. La quota di garanzia dell’impresa di riassicurazione, fermi restando i limiti stabiliti per la misura del capitale sociale, non può essere inferiore a tre mil ...

Continua a leggere

1. L’ISVAP, con regolamento, stabilisce specifiche disposizioni per l’esercizio dell’attività di riassicurazione finite con riguardo a: 1) le condizioni obbligatorie da includere nei contratti stipulati; 2) le procedure amministrati ...

Continua a leggere

1. L’ISVAP determina, con regolamento, le disposizioni relative alla formazione e alla copertura delle riserve tecniche e al margine di solvibilità della sede secondaria, ai fini dell’esercizio dell’attività di riassicurazione nel t ...

Continua a leggere

1. L’ISVAP autorizza preventivamente l’acquisizione, a qualsiasi titolo, in un’impresa di assicurazione o di riassicurazione di partecipazioni che comportano il controllo o la possibilità di esercitare un?influenza notevole sull?imp ...

Continua a leggere

1. Chiunque intende divenire titolare di una partecipazione indicata dall?articolo 68 in un’impresa di assicurazione o di riassicurazione ne dà comunicazione all’ISVAP. Negli altri casi le variazioni delle partecipazioni sono comunicate q ...

Continua a leggere

1. Ogni accordo in qualsiasi forma concluso, che ha per oggetto o per effetto l’esercizio concertato del voto in un’impresa di assicurazione o di riassicurazione o in una società che la controlla e’ comunicato all’ISVAP dai pa ...

Continua a leggere

1. L’ISVAP può chiedere alle imprese di assicurazione e di riassicurazione e alle società e gli enti di qualsiasi natura che possiedono partecipazioni nelle imprese medesime l’indicazione nominativa dei titolari delle partecipazioni secon ...

Continua a leggere

1. Ai fini del presente titolo, il controllo sussiste anche con riferimento a soggetti diversi dalle società, nei casi previsti dall’articolo 2359, primo e secondo comma, del codice civile ed in presenza di contratti o di clausole statutarie ch ...

Continua a leggere

1. Ai fini dell’applicazione dei capi I e III del presente titolo, si considerano anche le partecipazioni acquisite o comunque possedute: 1) per il tramite di società controllate, di società fiduciarie o per interposta persona; 2) a titolo di d ...

Continua a leggere